Equilibrio e benessere intestinale nella vita quotidiana: un aiuto dai probiotici

Salute & Benessere

L’equilibrio intestinale è fondamentale per la salute di tutto l’organismo. Infatti, fastidiosi disturbi come diarrea e colite possono rallentare la nostra quotidianità. Vediamo come prenderci cura del nostro intestino con l’aiuto dei probiotici e di alcune sane abitudini.

Diarrea, perché può insorgere?

La diarrea è un disturbo dell’evacuazione, caratterizzato dall’emissione rapida di feci abbondanti e poco formate o liquide. Perché si possa parlare di diarrea devono essere contemporaneamente presenti entrambe queste condizioni:

  • Almeno tre evacuazioni al giorno;
  • Alterazioni della quantità o qualità dell’evacuazione(presenza di feci liquide o semiliquide).

La diarrea non è una vera e propria malattia, ma un sintomo aspecifico, che accomuna:

  • Numerose malattie (per lo più gastrointestinali);
  • Condizioni non patologiche (intolleranze alimentari, stress, etc.).

Spesso si utilizzano “diarrea” e “dissenteria” come sinonimi, ma si tratta di due diverse condizioni. Infatti, la diarrea è una condizione caratterizzata da almeno tre evacuazioni giornaliere di feci molli, acquose e/o non formate. La dissenteria è una complicazione della diarrea con una notevole evacuazione di liquidi con caratteristiche non più solo fecali (cioè vi può essere presenza di acqua, muco, pus, sangue e altre sostanze).

La diarrea può essere associata a:

  • Crampi addominali;
  • Dolore e gonfiore addominale;
  • Nausea;
  • Urgente bisogno di evacuare.

Quali fattori possono provocare diarrea?

Alcune delle più comuni cause di diarrea sono le seguenti:

  • Infezioni batteriche. Diversi tipi di batteri ingeriti attraverso alimenti o acqua contaminati possono provocare la diarrea, specie la diarrea in viaggio.
  • Infezioni virali. I cosiddetti “virus intestinali” possono causare la comparsa di feci liquide.
  • Intolleranze alimentari. Alcune persone non sono in grado di digerire gli alimenti, come ad esempio lattosio e alcuni dolcificanti artificiali.
  • Vermi intestinali. I parassiti possono entrare nel corpo tramite il cibo o l’acqua e sistemarsi nel sistema digestivo. La diarrea infantilecausata da parassitosi è abbastanza frequente.
  • Reazione ad alcuni farmaci. Antibiotici (la diarrea da antibioticiè abbastanza frequente), farmaci per abbassare la pressione arteriosa, chemioterapici e antiacidi contenenti magnesio possono provocare diarrea.
  • Malattie intestinali. Patologie infiammatorie intestinali (come ad esempio morbo di Crohn e colite ulcerosa) e celiachia sono spesso ragioni di diarrea.
  • Disturbi funzionali all’intestinoDiarrea e colon irritabilesono spesso correlati. Ciò è ricollegabile alla diarrea da stress o da ansia: il tratto gastrointestinale, infatti, risente particolarmente delle tensioni e dello stress che accumuliamo durante vari periodi della nostra vita.
  • Gravidanza. Molte donne in dolce attesa sono alle prese con disturbi intestinali. Durante la gestazione, il sistema immunitario della donna risulta indebolito e questo, la espone a una probabilità più elevata di contrarre infezioni. Non dimentichiamo le variazioni ormonali tipiche di questo particolare periodo.

Probiotici: i batteri buoni che aiutano il nostro intestino

Nella vita quotidiana è importante prenderci cura di equilibrio e benessere intestinale, sia in caso di problemi intestinali evidenti, sia in condizioni di salute. In che modo? Possiamo assumere probiotici. Si tratta di microrganismi vivi e vitali, ad azione benefica, batteri “buoni” che esercitano funzioni importanti per il nostro organismo:

  • Contrastano l’azione dannosa dei microrganismi patogeni;
  • Contribuiscono a rafforzare la barriera intestinale, producendo sostanze antimicrobiche naturali;
  • Stimolano il sistema immunitario;
  • Esercitano un’azione antinfiammatoriasulle pareti intestinali.

I probiotici si attivano in ogni situazione di disbiosi intestinale, cioè quando la composizione microbica della flora intestinale si altera, con una proliferazione di microrganismi potenzialmente dannosi a scapito dei batteri benefici.

Infatti, sulla mucosa intestinale coesistono grandi numerosità di differenti specie batteriche, in perfetta interazione con il nostro organismo. La microflora intestinale varia da individuo a individuo: ciascuno di noi possiede una personale “impronta digitale batterica” o fingerprint batterico. Sarà importante assumere prodotti che contengono probiotici in grandi quantità e di specie diverse. Infatti, grazie a questa varietà di quantità e specie, i probiotici agiscono in sinergia e hanno una maggiore probabilità di colonizzare l’intestino, integrare i microrganismi mancanti e contrastare i microrganismi patogeni.

Salute & Benessere
Scopriamo l’importanza dei sali minerali quando si fa sport

Se svolgiamo attività sportiva, tendiamo a sudare di più e a perdere liquidi e sali minerali preziosi per l’equilibrio del nostro organismo. Con l’aiuto di una dieta equilibrata a completa, un integratore efficace di sali minerali e altre importanti sostanze, potremo recuperare energia preziosa. Scopriamo di più. Sali minerali: di …

Salute & Benessere
Gummy smile, quando il sorriso è ‘gengivale’

Sorridere in maniera aperta e spontanea è un presidio di benessere assoluto. Star bene con se stessi è un traguardo che si può raggiungere per step: senza dubbio innamorarsi della propria immagine e del sorriso che ogni giorno utilizziamo quale biglietto da visita nelle attività conviviali e sul lavoro rappresenta …

pancia gonfia_729x600
Salute & Benessere
Cause del grasso addominale e come eliminarlo 

Il grasso addominale spesso è motivo di imbarazzo per uomini e donne. Capita spesso che l’adipe tenda a concentrarsi in questa zona del corpo, e il desiderio di tutti è avere una pancia piatta. Non solamente le persone in sovrappeso ma anche quelle magre possono subire la formazione della fastidiosa …